Conferimento del I° Premio Internazionale “Aulo Quintilio Prisco”, edizione 2019 e inaugurazione della delegazione per la Repubblica Ceca della Real Academia Sancti Ambrosii Martyris.

Il direttivo della Real Academia Sancti Ambrosii Martyris, composto dal suo Presidente, il Cav. Angelo Musa, il Vice Presidente, il Gr. Uff. Dott. Leonardo Lucarella e la Dott.ssa Rossella Grisolia, la settimana scorsa è stato impegnato nella città di Praga per una serie di appuntamenti e visite ufficiali. Giorno 20 giugno visita al Ministero della Cultura, con accoglienza da parte del Signor Ministro doc. Mgr. Antonín Staněk, Ph.D., al quale il direttivo ha conferito il I° Premio Internazionale edizione 2019 “Aulo Quintilio Prisco”, sezione Araldica-Storica. Il  premio è la riproduzione fedele in scala del famoso testamento di Ferentino, realizzato dal noto ceramista siciliano Tony Cascio. Ad accompagnare l’opera d’arte è stata la bellissima pergamena di conferimento del premio, elegantemente custodita in una cartella in pelle di colore marrone. Dopo la visita il Signor Ministro ha invitato i vertici dell’Accademia intervenuti a pranzo con lui e successivamente li ha accompagnati in una visita guidata alla sede della Presidenza della Repubblica ed alla Cattedrale di San Vito. Giorno 22 giugno ne è seguita una cerimonia di inaugurazione della nuova delegazione Ceca e le nomine accademiche precedute dalla santa messa, officiata per l’occasione da uno delle dieci nuove eminenti personalità, Padre Mgr. Wladyslaw Marek Mach, SDS.  Il Monastero di Strahov, appartenente all’ordine dei Premostratensi  fu fondato nel 1143 da Vladislao II°. Il primo membro a ricevere la nomina accademica è stato proprio il Signor Ministro della Cultura doc. Mgr. Antonín Staněk, Ph.D. Ne è seguita una cena presso il chiostro attiguo al Monastero, alla presenza del Signor Ministro ed altre eminenti personalità del mondo politico, imprenditoriale e religioso della città di Praga. Altre cerimonie di tale spessore seguiranno nel corso dei prossimi mesi in varie località italiane ed europee, questa la volontà espressa dal Presidente Angelo Musa, cerimonie atte ad espatriare la storia millenaria della città di Ferentino.

Comments are closed.

Translate »